il documento di lavoro si pone sostanzialmente in maniera burocratica di fronte al tema anche se cerca e da una serie di riflessioni importanti.

Il tema centrale è lo sviluppo di attività che diventano professionali sia per qualità che per quantità dell'impegno e la natura libera, volontaristica e innovativa dell'associazione CAI. La parte istituzione del CAI è già in nuce una forma di struttura istituzionale che potrebbe diventare un organismo anche economico, le strutture sul territorio possono invece costituire un organismo di coordinamento autonomo.

Per fare qualunque cosa è importante concentrarsi sugli aspetti motivazionali del fare attività di volontariato

Schematicamente:

  • Libera associazione che liberamente sperimenta attività innovative rispetto a quelle della società in generale e delle istituzioni che la stessa si è date. Le organizzazioni della società civile moderne hanno generalizzato e codificato servizi che originariamente erano appannaggio di organizzazioni private di tipo religioso o mutualistico (es, istruzione, sanità, attività ludiche, ecc.)
  • Nel solco dello scopo originario del CAI individuare nuove forme di motivazione dell'andare in montagna, anche comprendendola e apprezzando gli elementi salienti, non solo folcloristici ma, antropologici dei modelli culturali del vivere nelle terre alte. Riscoprire come nelle terre di montagna i monti non erano confini ma luoghi di passaggio e di collegamento tra culture e popolazioni diverse. Individuare attività di frequentazione che recuperino il territorio alla sua dimensione naturale in cui l'antropizzazione consentiva spesso una vita sufficientemente decorosa, utilizzando le istituzioni per coordinare attività di servizio con circolazione di persone ed idee.
  • Ricostruire una identità del CAI assolutamente libera dalle forme istituzionalizzate in modo da poter collaborare con le istituzioni in maniera creativa e propositiva. Le gabbie di contratti, accordi e apparati burocratici confezionano limiti che solo l'attività volontaristica può invece cercare di superare, non contro la legge ma oltre la legge.
  • Utilizzare le esperienze e il sapere accumulato per favorire la sperimentazione di attività volontarie tra i giovani e non solo che permettano di creare esperienze che possano diventare curricula per nuovi lavori e nuove attività economiche. (L'esempio storico della trasformazione di attività di cacciatori in cercatori di pietre e di guide è solo un modello su cui ragionare per un futuro)