Ritorno sull'argomento della struttura esterna; condivido in larga misura quanto scritto da Gaudenzio Mariotti e aggiungo:

editoria: abbiamo a disposizione un grande patrimonio anche dal punto di vista culturale (basti pensare alla Guida del Monti d'Italia) in buona misura sottoutilizzato in quanto destinato a un pubblico limitato; ma una nostra società saprebbe aumentare la nostra capacità di penetrazione sul mercato? o non sarebbe meglio pensare a collaborazioni e partnerships con grandi operatori del settore (ampliando e rendendo stabili esperienze come quella col Corriere della Sera)? non sarebbe meglio mettere a disposizione materiali, conoscenze , informazioni e lasciare a chi lo fa di professione tutte le problematiche redazionali e distributive e magari puntare prevalentemente se non esclusivamente sugli e-books, più agili, meno costosi e meno rischiosi per l'editore?

merchandising: una struttura esterna difficilmente potrebbe disporre delle competenze e sopratutto delle risorse economiche necessarie a studiare, progettare e far produrre indumenti, oggetti, strumenti, gadgets, di sicuro gradimento e successo per qualità e prezzo e ancor meno sarebbe in grado di affrontare il libero mercato senza limitarsi al solo canale distributivo delle sezioni; non sarebbe meglio affidarsi a una società specializzata? così fanno anche grosse società sportive; o non sarebbe meglio concedere a terzi l'utilizzo oneroso del brand Cai su prodotti destinati all'escursionismo, al tempo libero ecc...? a terzi che già producono e hanno canali distributivi consolidati, ma che possono essere interessati a caratterizzare una linea e/o accrescerne l'appeal ricorrendo a un brand riconoscibile e in qualche modo identitario? non mancano certo gli esempi

rifugi: è semplicemente impensabile per evidenti motivi logistici ed economici  che una struttura centralizzata possa occuparsi di manutenzione e gestione dei rifugi sparsi sul territorio; in merito ai rifugi, a supporto delle sezioni potrebbe essere utile qualche consulenza sul piano legale e amministrativo, ma per questo non c'è bisogno di dar vita a una struttura dedicata;

alla prossima