Assemblea Regionale dei Delegati Veduggio con Colzano (MB),

25 ottobre 2015

Documento di indirizzo per il 100° Congresso del Club Alpino Italiano

"Quale volontariato per il CAI di domani".

L'Assemblea Regionale dei Delegati delle Sezioni del Club Alpino Italiano - Regione Lombardia riunitasi a Veduggio con Colzano (MB) il 25 ottobre 2015:
PRESO ATTO
1)  Della “Mozione di conferma dei principi etici e operativi: “Oltre il 150° CAI - la montagna unisce nei valori di volontariato, gratuità e trasparenza” approvata dall’ARD del 10 novembre 2013 (Milano);
2)  Della delibera del CC del Febbraio 2014;
3)  Delle relazioni dei gruppi di lavoro e dei contributi delle sezioni e dei soci pubblicati sul sito dedicato al 100° Congresso CAI (congresso.cai.it);
4)  Del documento “La forza dei valori del CAI - Contributo di un gruppo di soci al 100° Congresso del Club Alpino Italiano”;
5)  Del documento “Volontariato e trasparenza” presentato dalla Sezione di Brescia;
SENTITI
1)  L'intervento del relatore al punto 4 dell'ODG;
2)  L'intervento dei Delegati delle Sezioni della Val Trompia, di Brescia, da Renata Viviani per un gruppo di Soci;
RILEVATO CHE
1)  Nei giorni 31 ottobre - 1 novembre 2015 si svolgerà a Firenze il 100° Congresso CAI sul tema “Quale volontariato per il CAI del futuro”;
2)  La partecipazione di soci prevista al congresso sarà inferiore a 200;
3)  Il contributo della base sociale è un prezioso indirizzo da non ignorare;
4)  Il volontariato è la base e uno dei pilastri che sostengono il CAI e da cui questo trae le proprie energie;
5)  Da quanto letto e sentito si evince l'importanza e l'urgenza di rimarcare in modo esplicito quale sia l’indirizzo che debba essere seguito da chiunque si appresti a ipotizzare modifiche all’attuale struttura del CAI;
AUSPICA
che un maggior coinvolgimento della base sociale sia uno degli obiettivi prioritari da perseguire;
ESPRIME
la volontà che il Club Alpino Italiano si impegni a tutti i livelli per salvaguardare il patrimonio dei propri valori caratterizzati dal volontariato attivo dei soci che prestano la loro opera gratuitamente fatto salvo l’eventuale rimborso delle spese;
CHIEDE
che il Presidente Regionale presenti quanto riportato in questo documento al 100° congresso del CAI di Firenze e alla prossima Assemblea Regionale dei Delegati lombardi per le opportune determinazioni da presentare all’Assemblea dei Delegati 2016.
Il presente documento è approvato con 88 voti a favore, 11 voti contrari e 3 astenuti.

Veduggio con Colzano, 25 ottobre 2015