Skip to main content

Tavolo 1

Il CAI per il capitale naturale

1

Il CAI per il Capitale Naturale

Il CAI deve adottare un approccio ambientale coerente con gli obiettivi del Green Deal dell’Unione Europea e dell’Agenda 2030 dell’ONU. Il Comitato Nazionale per il Capitale Naturale ha identificato i punti chiave su cui il CAI deve concentrarsi, incluso il passaggio a una logica di utilizzo sostenibile delle risorse naturali, l’esame degli scenari futuri per il ciclo dell’acqua e dei ghiacciai, la gestione sostenibile delle foreste e dei boschi, il ripristino degli ecosistemi e il coinvolgimento dei cittadini nell’attività di conservazione dell’ambiente.

Tavolo 1
12/09/2023

Citizen Science – Il contributo dei cittadini

Il concetto di Citizen Science, cioè “la raccolta e l’analisi di dati relativi al mondo naturale da parte di un pubblico, che prende parte a…
Tavolo 1
27/08/2023

ECOSYSTEM RESTORATION (IL RIPRISTINO DEGLI ECOSISTEMI)

Il ripristino degli ecosistemi (Ecosystem restoration) - a cui L’Assemblea generale delle Nazioni Unite dedica il Decennio 2021-2030 - è la strategia necessaria per mantenere…
Tutti i post del tavolo 1

Tavolo 2

Il CAI, la frequentazione responsabile della montagna, i nuovi comportamenti consapevoli

2

Il CAI, la frequentazione responsabile della Montagna, i nuovi comportamenti consapevoli

Bisogna adottare comportamenti adeguati per mitigare gli effetti negativi delle attività umane sui sistemi delicati. È importante promuovere la consapevolezza e la responsabilità invece del concetto di “no limits” come forma di crescita personale. Il Club alpino italiano deve partire dalle sue Sezioni per un percorso di ulteriore crescita.

Tavolo 2
12/09/2023

Il nuovo CAI

A 160 anni dalla sua fondazione il Club Alpino Italiano è entrato nell’era dei cambiamenti climatici, dopo aver affrontato molte altre sfide epocali che hanno…
Tavolo 2
27/08/2023

I NUOVI RIFUGI

Nell'era dei cambiamenti climatici le strutture costruite da centinaia di anni per accogliere i viaggiatori e i frequentatori della montagna stanno subendo le conseguenze di…
Tutti i post del tavolo 2

Tavolo 3

Il CAI per lo sviluppo della montagna, economia e politiche territoriali

3

Il CAI per lo sviluppo della Montagna – economia e politiche territoriali

Il CAI sta affrontando discussioni complesse riguardanti la semplificazione della strategia nazionale per le aree interne (SNAI), la gestione delle risorse energetiche e idriche, il rapporto tra città e montagna e il ruolo dei borghi come mediatore sociale. La comunità è vista come un’unità per gestire le risorse e processi in modo integrato, mentre il CAI può essere un importante vettore per lo sviluppo dei nuovi turismi.

Tavolo 3
12/09/2023

Una montagna di servizi

Il cambiamento climatico e degli stili di vita fanno riscoprire la vita in montagna da parte dei cittadini. Infatti, come da un sondaggio di UNCEM…
Tavolo 3
27/08/2023

Investire per lo sviluppo dei territori di Montagna

Lo sviluppo dei territori montani è determinato dal concorso di diversi fattori che devono integrarsi tra loro: agricoltura multifunzionale, manifattura, servizi e turismo. Va sostenuta…
Tutti i post del tavolo 3